Last minute
- ()

continua
Vedi tutte le offerte last minute

Preventivo
Clicca qui per ricevere senza impegno un preventivo personalizzato da più hotel, in base alle tue esigenze di soggiorno...

Hotel
Hotel Ravenna
Hotel Casalborsetti
Hotel Marina Romea
Hotel Porto Corsini
Hotel Marina di Ravenna
Hotel Punta Marina Terme
Hotel Lido Adriano
Hotel Lido di Dante
Hotel Lido Di Classe
Hotel Lido Di Savio

Altre Attività
Campeggi
Mirabilandia
Pub
Discoteche
Cinema
Teatri
Musei

Link utili
Terme
Sport
Itinerari
Spiagge
Cucina
Storia
Contatti Commerciali

Iscriviti alla newsletter

Indirizzo E-mail
Autorizzo al trattamento dei dati personali contenuti nel presente modulo (D.Lgs. 196/2003).


Musei Ravenna, mosaici Ravenna


Ravenna è una delle città più ricche di storia e cultura dell'intera Emilia Romagna; fin dai tempi dei Romani la città fu considerata di grande valore e per questo motivo molti governanti dei popoli che a loro tempo dominarono Ravenna commissionarono numerose costruzioni di monumenti Ravenna, opere che sono giunte fino a noi e che ci raccontano la gloriosa storia di Ravenna. Tutte queste preziose testimonianze di importanza storica dal passato sono conservate nei musei Ravenna. I reperti più caratteristici e rappresentativi della città sono i famosi mosaici Ravenna, di origine bizantina.


Museo Arcivescovile di Ravenna | Museo Dantesco | Museo Marino Marini | Museo Nazionale di Ravenna | Museo di Scienze Naturali Alfredo Brandolini


Monumenti Ravenna

Oltre ai musei sono presenti molti monumenti Ravenna di enorme importanza storica, alcuni dei quali purtroppo non sono arrivati a noi integri o nella loro forma originale.
Otto di loro fanno parte dell'elenco redatto dall'UNESCO dei Patrimoni dell'Umanità: primo di tutti c'è il Battistero Neoniano, la più antica costruzione ravennate. Deve il suo nome al vescovo Neone, il quale commissionò la costruzione della cappella e i colorati mosaici che la adornano.
Altro monumento importante è il Mausoleo di Galla Placida, la quale ne ordinò la costruzione come edificio funebre. In realtà non fu mai utilizzato, in quanto Galla Placida, dopo la morte,fu sepolta a Roma. La costruzione conserva numerosi mosaici Ravenna, segno dell'enorme abilità degli artisti dell'epoca.
Un monumento di grande importanza storica, per quanto riguarda i mosaici, è la Basilica di San Vitale, i cui interni sono decorati con grandissime opere d'arte. Nei mosaici verso l'abside viene raffigurato Giustiniano, grande imperatore bizantino.
La storia, la cultura e i monumenti Ravenna furono influenzati anche dai barbari e i segni del loro si hanno con Teodorico, re degli Ostrogoti. Durante il suo dominio commissionò la costruzione della Basilicata degli Ariani, la quale aveva lo scopo di avvicinare i goti e i latini e la cappella del Palazzo Arcivescovile. in seguito si fece costruire il suo mausoleo dove tutt'oggi si pensa che sia conservato il corpo del re.
In onore del primo vescovo di Ravenna, Sant'Apollinaire, vennero erette due chiese, la Basilica di Sant'Apollinare Nuovo voluta da Teodorico e la Basilica di Sant'Apollinare in Classe, costruita per volere del vescovo Ursicino. Entrambi gli edifici sono ornati da meravigliosi mosaici Ravenna ma mentre la prima fu pensata come chiesa per l'arianesimo, la seconda fu una vera e propria chiesa cattolica, come dimostrano i mosaici raffiguranti Gerusalemme, Betlemme e santi come Mosè e Matteo. Infine è degna di nota la Basilica di San Francesco, di fianco alla quale risiede la tomba del grande poeta Dante Alighieri.


Dettagli Musei

Museo Arcivescovile di Ravenna: in questo museo sono conservate il maggior numero di reperti della curia; è situato al primo piano del palazzo dell'Arcivescovado dove sono esposti i resti delle cattedrali che furono distrutte in passato. Uno dei resti più importanti è l'altare d'avorio di Massimiano e i famosi mosaici Ravenna, derivanti dai bizantini del VI secolo.


Museo Dantesco: costruito in onore di Dante Alighieri nella ricorrenza dei 600 anni dalla sua morte, espone tutti i documenti e gli oggetti appartenuti a Dante o che raccontano una parte della vita del grande poeta fiorentino. Il museo è situato nella zona della sua tomba e della Chiesa di San Francesco.
Museo Marino Marini: museo dedicato al grande Marino Marini, che in passato fu un raccoglitore di strumenti musicali meccanici. È situato a pochi chilometri da Ravenna e ospita la collezione di Marini, fatta principalmente di piani a cilindri ma anche di organi e grammofoni. Marini fu anche un grande ristrutturatore di piani a cilindri, gli stessi che ora sono esposti nei corridoi della mostra. Il museo è chiuso dal 1999 ma è possibile visitarlo previa prenotazione.

Museo Marino Marini: museo dedicato al grande Marino Marini, che in passato fu un raccoglitore di strumenti musicali meccanici. È situato a pochi chilometri da Ravenna e ospita la collezione di Marini, fatta principalmente di piani a cilindri ma anche di organi e grammofoni. Marini fu anche un grande ristrutturatore di piani a cilindri, gli stessi che ora sono esposti nei corridoi della mostra. Il museo è chiuso dal 1999 ma è possibile visitarlo previa prenotazione.


Museo Nazionale di Ravenna: uno dei più antichi musei Ravenna. Conserva molti reperti trovati durante gli scavi archeologici effettuati nei pressi di Classe e Villa Romana; successivamente al trasferimento nella ex chiesa di San Vitale, il museo venne ampliato, diventando anche luogo dove sono riposte anche le collezioni di opere d'arte minori costruiti con diversi materiali: ceramica, maiolica, graffite e avorio, tutti provenienti dal V secolo in avanti. Inoltre nel museo sono conservate testimonianze provenienti dal periodo romano e barbarico.


Museo di Scienze Naturali Alfredo Brandolini: tra i musei Ravenna più importanti questo è quello che non si occupa di reperti archeologici o resti legati alla storia ecclesiastica ma di studi sul mondo animale. Il museo deve il nome ad un famoso naturalista di Ravenna, Alfredo Brandolini, e alle sue sorelle che donarono al comune le sue importanti ricerche in campo ornitologico; nella mostra sono esposte gli uccelli romagnoli imbalsamati, divisi per età e specie. Oltre ai volatili sono presenti anche collezioni di farfalle italiane ed esotiche, rettili e mammiferi del ravennate e conchiglie del mar Adriatico. Infine il museo conserva una grande e importante biblioteca di libri scientifici risalenti al 1500.
Hotel consigliati
 
www.lidiravenna.com © 2008 TITANKA! Spa - Per informazioni e pubblicità sul sito
Privacy & cookie policy.